top of page

Pillole di ... Pipa

Pipe Savinelli Dietro un bell’oggetto c’è sempre una storia”.


Al prestigioso marchio di pipe Savinelli si associa la famosa frase “Dietro un bell’oggetto c’è sempre una storia”.

E in effetti c’è proprio da dire: che storia!


Prima di entrare in merito alle curiosità, le nostre "pillole" di pipa, facciamo un piccolo excursus sulla storia di Savinelli.


LA STORIA DI SAVINELLI

Quella di Savinelli inizia nel 1876, quando Achille Savinelli Senior apre uno dei primi negozi al mondo che vende esclusivamente articoli per fumatori, in Via Orefici 2 all’angolo con Piazza Duomo, il cuore di Milano.

Questo piccolo negozio in poco tempo divenne un luogo di riunione dove fumatori appassionati potevano scambiarsi idee ed esperienze. Fu proprio lì che Savinelli iniziò a progettare pipe che poi venivano fatte produrre da artigiani varesini.

In quel periodo nel mondo delle pipe avvenne un radicale cambiamento: iniziavano ad affermarsi le pipe in radica, un notevole miglioramento rispetto alle pipe tradizionali in schiuma e argilla.

Dal Gennaio del 1890 il figlio di Achille, Carlo Savinelli, prese in carico e diresse il negozio per più di 50 anni.


L'inizio della svolta


Nel 1918 nacque Achille Junior. Il giovane Achille si specializzò nel piccolo laboratorio nel retro del negozio dedito a disegnare ed inventare.

Tornato dalla guerra Achille trovò la commercializzazione delle pipe poco soddisfacente e decise quindi di andarsene dal negozio del padre per poter produrre le sue pipe in proprio.


Questa fu la decisione più importante e che diede la svolta.

Decisione in particolare mossa dal cruccio di Achille: "perché le pipe più vendute in Italia erano di produzione estera, quando la radica migliore si trovava proprio nel nostro bel paese? "

Questa considerazione lo spinse ad avviare una sua produzione con caratteristiche di qualità fino ad allora impensabili per un prodotto italiano.

Fu così che spinto dall’orgoglio si immerse nello sviluppo della nuova azienda nella zona di Varese, a Molina di Brasso.

Nel 1948 aprì la manifattura e le pipe Savinelli incominciarono ad acquistare prestigio in tutti i mercati.

Achille riuscì a creare, contro l’aspettativa di molti, un prodotto di lusso che poteva competere con grandi nomi, addirittura sorpassando la loro qualità.


Il segreto delle pipe Savinelli?


Saper armonizzare immaginazione e buon gusto, ottenendo una purezza di linee ed un piacevole equilibrio di forma e di stile.



E ora veniamo alle nostre "pillole"...


Lo sapevate come sono nate le pipe Savinelli Autograph?


La nascita delle famose pipe “Autograph”

Sono un esempio della creatività e del buon cuore di Achille Savinelli.

Siamo negli anni ’60.

Uno degli operai più abili si ammala e non ha più la forza di lavorare tutto il giorno al tornio. Achille molto dispiaciuto, perché sinceramente affezionato all’uomo, gli propone così di lavorare a mano da casa. Gli consegna quindi alcune placche da intagliare. Lui non osa però dare una forma a questi capolavori della natura, avendo timore di sbagliare e sciupare questi preziosi pezzi di legno. Achille lo aiuta e disegna egli stesso sulle placche delle bellissime forme che poi le abili mani dell’artigiano riescono a convertire in stupende pipe. Da questa umana collaborazione sono nate le pipe Autograph: di forma libera e diverse da esemplare a esemplare.





E che dire delle pipe Savinelli "Mister G"


Una rivoluzione nel design delle pipe in tutto il mondo

Il nipote del fondatore Achille, Giancarlo, crea nel 1981 la “Mister G” che ha rivoluzionato il design delle pipe in tutto il mondo.

Fino a quel momento l’unico materiale usato per la vera di raccordo fra il bocchino e il cannello delle pipe era l’argento. La Mister G è stato il primo esempio di una pipa fatta con una vera in radica e ottone.





Avete mai sentito parlare del Balsa Sytem?


Siamo nel 1982. L’équipe di sviluppo prodotti brevetta il “Balsa System”, un sistema di filtratura per il fumo della pipa, aggiungendo una nuova dimensione al piacere di fumare la pipa.

Il Dry System o Balsa System sfrutta le proprietà naturali del legno di balsa. Permette l’assorbimento in modo naturale e senza additivi o prodotti chimici, assicurando una minore incrostazione e quindi una maggiore pulizia. I risultati dei test effettuati sono stati sorprendentemente positivi: assorbe la condensa e le impurità contenute nel tabacco senza alterarne l’aroma.



47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti